Anima e Corpo

“Vivere spiritualmente è vivere nel presente”

Classi di Bioenergetica

La Bioenergetica è una tecnica olistica che agisce contemporaneamente a livello corporeo, emozionale e mentale di un individuo, allo scopo di ridurre lo stress e aiutare nella comprensione di problemi esistenziali. E’ uno strumento che consente di realizzare l’integrazione tra mente e corpo, per aiutare la persona a sciogliere i blocchi energetici e i meccanismi difensivi che si creano sia a livello fisico che psicoemotivo.

Il percorso prevede un colloquio preliminare con il conduttore e una prima esercitazione all’interno della classe, entrambi a carattere gratuito.

Corso Base ogni Mercoledi dalle 20,00 alle 22,00
Corso Avanzato ogni Martedi dalle 20,00 alle 22,00

€70,00 mensili + €36,00 quota d’iscrizione annuale (validità 1/09 – 31/08)

OPEN DAYS

Mercoledì 30 Settembre ore 20,00

Mercoledì 7; 14; 21; 28 Ottobre ore 20,00

INIZIO CORSO

Martedì 6 e Mercoledì 7 Ottobre ore 20,00


Alimentazione, Peso Corporeo e Disturbi Alimentari

Perché la Dieta non Basta

La parola dieta deriva dal greco “diaita” che significa “modo di vivere”. Un significato profondamente diverso da quello che le viene attribuito oggi! Quando la riduzione di peso non è sostenuta da reali cambiamenti dello stile di vita, non riusciamo a mantenere i risultati raggiunti. Se non cambiamo le abitudini alimentari quotidiane e il nostro modo di pensare, tornati al vecchio stile di vita, si torna al vecchio peso.



Perdere peso non basta: mantenere il peso raggiunto è il vero traguardo!

L’approccio bio-psico-corporeo alla nutrizione e alla gestione del peso considera la complessità del comportamento alimentare e prevede un percorso realizzato con il supporto di un equipe multidisciplinare (nutrizionista e lo psicologo) per imparare a gestire in modo sano, facile e naturale la nutrizione, il comportamento alimentare, il peso corporeo, la fame emotiva e i disordini alimentari.

Trattamento Sovreppeso, Obesita’ (<32 BMI), Abbuffatte Compulsive, Dieting, Sindrome dello Yo-Yo, Sindrome da Alimentazione Notturna.

Le Nostre Attività

Alimentiamo il Benessere

Sei sempre a Dieta?
Il cibo è una Preoccupazione per te?
La bilancia determina il tuo Umore?
Il tuo Peso Corporeo ha avuto frequenti variazioni nel Tempo?

Alimentiamo il Benessere è un percorso individuale realizzato con il supporto di un’equipe multidisciplinare altamente specializzata (Psicologo e Nutrizionista) per modificare lo stile di vita e ritrovare un naturale e sereno rapporto con il cibo, il peso e le forme corporee imparando a gestire il comportamento alimentare, la fame emotiva e i disordini alimentari.



Perdere Peso senza Perdere il Sorriso

Il cibo non è solo nutrimento, spesso mangiare viene vissuto come analgesico nei confronti di uno stato di malessere psicologico come lo stress, la noia, la tristezza. In questi casi il cibo viene ingurgitato nel vano tentativo di riempire un vuoto interiore confuso con la reale sensazione di fame.
Un percorso “in” e “con” il gruppo per modificare insieme il nostro stile di vita, affrontare gli ostacoli alla perdita e al mantenimento del peso, vincere la fame emotiva e i pensieri ingrassanti.


Come Adottare uno Stile di Vita Salutare

Adottare uno stile di vita salutare non è semplicemente seguire un’alimentazione sana e fare attività fisica in modo costante: uno stile di vita salutare è la combinazione dei nostri pensieri, sentimenti comportamenti, attitudini,  valori, obiettivi e l’interazione tra noi stessi e l’ambiente.
Adottare uno stile di vita salutare significa affrontare un cambiamento profondo e complesso, per questo motivo, tutti noi, pur sapendo cosa dobbiamo fare, non riusciamo a farlo sentendoci in colpa.
Perchè adottare uno Stile di Vita Salutare. L’adozione di uno stile di vita salutare può e deve diventare una scelta per tutti noi per vivere a lungo e in salute.Inoltre può diventare lo strumento migliore per gestire in modo ottimale ed autonomo (in associazione alla terapia farmacologica) malattie croniche quali:il diabete di tipo 2, la sindrome metabolica, ipertensione arteriosa, l’ipercolesterolemia, l’apnee ostruttive notturne, la steatosi epatica non alcoolica, le malattie cardiovascolari e l’artrosi.

Come adottare uno stile di vita salutare. Il nostro programma prevede un percorso in cui sarai attore attivo del tuo cambiamento. Attraverso le più moderne procedure della terapia cognitivo comportamentale, il nostro programma ti aiuterà a capire da solo cosa e come cambiare fornendoti dei strumenti psicologici (problem solving, ristrutturazione cognitiva del pensiero ecc) e psicoeducativi personalizzati.
Il programma è suddiviso in 4 parti:

Adottare un Alimentazione Salutare in modo flessibile e naturale

Mantenere un Peso Salutare attraverso le più moderne procedure della terapia cognitivo comportamentale che si sono dimostrate efficaci nell’aiutare le persone a mantenere il peso corporeo a lungo termine

Vivere con l’Attività Fisica: sviluppare e mantenere uno stile di vita attivo e affrontare gli ostacoli e le scuse razionali che ci impediscono il cambiamento.

Gestire lo Stress: affronta le 4 forme di stress più importanti che agiscono sulla nostra salute.

Ricette Sgrassanti. Dalla Spesa alla Tavola in Forma

Essere in forma è più della dieta: è uno stile di vita e un modo di pensare. Conoscere, scegliere, comprare e cucinare è la ricetta migliore per mantenere il peso e  la salute.
“Ricette Sgrassanti”
 e un percorso rivolto a tutti coloro che ricercano la via della benessere che inizia dalla scelta degli alimenti da portare in tavola, attraverso il loro acquisto e la preparazione di  ricette sgrassanti e gustose.Gli incontri prevedono una parte teorica e una parte pratica in cucina.Gli incontri prevedono una parte teorica e una parte pratica in cucina.


1°incontro: Gli ingredienti

I nutrienti, l’alimentazione giornaliera, costruire un piano alimentare

2° Incontro: La cottura

Tipi di Cottura, le Spezie e i Condimenti

In Cucina: prepariamo il secondo e il contorno

3° Incontro: Facciamo la Spesa

Come scegliere i cibi, leggere le etichette, come riporre il cibo, come servire

In Cucina: prepariamo la pasta

4° Incontro: Intolleranti?

Campi di disturbo del latte, latticini e lieviti

In Cucina: prepariamo il dolce

Disturbi Alimentari

Il Centro per lo Sviluppo Integrato della Persona offre un Servizio Specializzato nella diagnosi e nella cura dei Disturbi dell’Alimentazione (anoressia nervosa, bulimia nervosa, disturbi alimentari non altrimenti specificati, disturbi d’alimentazione incontrollata) e della gestione del peso (sovrappeso, obesità). L’equipe è composta da psicologi e nutrizionisti  altamente specializzati e formati nell’ambito del trattamento cognitivo comportamentale dei disturbi dell’alimentazione e della gestione del peso. L’attività del servizio prevede una fase di diagnosi seguita dalla proposta di una terapia a diverse possibili intensità: ambulatoriale standard, ambulatoriale intensiva.

Il trattamento adotta le più moderne strategie della terapia cognitivo comportamentale dei disturbi dell’alimentazione e prevede le seguenti procedure terapeutiche: inquadramento diagnostico, riabilitazione nutrizionale (con assistenza ai pasti se necessaria); psicoterapia individuale;  gruppi teorici e pratici di cucina;  incontri con la famiglia. Il trattamento è individualizzato con un approccio a moduli per affrontare le problematiche psicologiche specifiche di ogni persona.

Intolleranze Alimentari

I fenomeni di intolleranza alimentare (o ipersensibilità alimentare) sono conseguenti a fenomeni di accumulo progressivo, e quindi differenti da quelli tipici delle allergie alimentari, in cui la risposta patologica si evidenzia nel giro di minuti dalla ingestione del cibo responsabile. Gli effetti delle intolleranze alimentari sull’organismo sono di tipo sublinico, cioè non immediatamente evidente; provocando giorno dopo giorno la crescita di fatti infiammatori, possono giungere a determinare malattie importanti.


Medicina Funzionale Regolatoria


La medicina funzionale regolatoria è una branca della medicina che basa il proprio metodo clinico sullo studio dei processi fisiologici. Nasce nell’ambito della medicina naturale o medicina complementare. La MFR incentra l’attenzione non tanto e non solo sugli agenti microbici o sulle tossine, ma attualizza i concetti di risposta allo stress della sindrome generale di adattamento (H. Selye).

Si rifà agli ultimi studi nel campo della psico-neuro-endocrino-immunologia, analizzando la funzionalità del sistema endocrino, del sistema nervoso autonomo e del sistema immunitario, che sono i mediatori dell’adattamento agli eventi della vita. Questo punto di vista fornisce al professionista strumenti innovativi in grado di valutare la fitness del sistema rispetto alle richieste poste dall’ambiente  e di valutare gli effetti cumulativi degli stressors.
Permette di cogliere i cambiamenti fisiologici a livello della funzione cellulare, prima che il persistere delle condizioni stressogene evolvano in patologia conclamata.
La MFR si avvale di terapie di regolazione (omeopatia), terapie di supporto nutrizionale (vitamine, minerali, aminoacidi, nutraceutici), terapie di stimolo della funzione d’organo-apparato (fitoterapia).
L’approccio terapeutico della MFR focalizza l’attenzione sul cliente, sull’individualità biochimica, sullo stato della matrice extracellulare, sull’equilibrio metabolico, sull’eubiosi, ma, soprattutto, sulla relazione tra Psiche-Cervello-Organo.
In quest’ottica “Funzionale” significa:

1. Comprensione della fisiologia

2. Comprensione del senso dell’eventuale patologia.


La cura, attraverso le terapie su citate, mira a riequilibrare l’ortosimpaticotonia con la parasimpaticotonia, il catabolismo con l’anabolismo e l’alcalosi con l’acidosi. La prima ad esser presa in considerazione è la Matrice Extracellulare, la quale  rappresenta il fulcro di tutte le funzioni vitali di base della cellula, poichè ne coordina la regolazione attraverso la risposta neurovegetativa, endocrina, immunologica, cerebrale psico-emozionale. E’ quindi una sorta di filtro  che permette al sistema di scegliere ed effettuare la risposta più idonea.


Omeopatia

Che cos’è l’Omeopatia

L’omeopatia, nata due secoli fa grazie al Dr. S.Hahnemann. In omeopatia ogni cura è personalizzata e i sintomi della malattia sono sempre messi in relazione con la persona malata, ritenendo il malato e la malattia un’unità indivisibile che deve essere curata nel suo insieme. Nella terapia si usano soltanto sostanze naturali preparate e sperimentate secondo precise metodologie.


Perchè scegliere l’omeopatia

Si sceglie l’omeopatia per curarsi in modo naturale, senza assumere farmaci chimici, oppure perchè si è diventati allergici ai farmaci o perchè non hanno avuto effetto. L’omeopatia può essere utile ad ogni età.

Il Dr. Giandomenico Lusi è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1986 “Magna cum Laude”. Dal 1988 esercito la medicina omeopatica, dopo aver seguito il corso triennale presso la LUIMO, Libera Università Internazionale di Medicina Omeopatica ed avere seguito seminari dei più autorevoli omeopati del tempo. E’ socio fondatore della FIAMO, Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopatici. E’ iscritto al Registro degli Omeopati dell’Ordine dei Medici di Roma.


Osteopatia

<<L’Osteopatia è un sistema affermato e riconosciuto di prevenzione sanitaria, che si basa sul contatto manuale per la diagnosi e il trattamento>>.
(“World Osteopathic Organization”)

L’osteopatia rispetta la relazione tra il corpo la mente e lo spirito sia in salute che nella malattia, pone l’enfasi sulla integrità strutturale e funzionale del corpo e sulla tendenza intrinseca del corpo ad auto curarsi.

Obiettivo del trattamento osteopatico è quello di facilitare ed incoraggiare questo naturale processo di autoregolazione ed autoguarigione. Non prevede l’uso di farmaci, ma attraverso manipolazioni e manovre specifiche, si dimostra efficace per la prevenzione, la valutazione e il trattamento dei disturbi che interessano il corpo a tutte le età. Ogni disturbo funzionale del corpo umano può trarre beneficio dal trattamento osteopatico, perciò le indicazioni per il trattamento osteopatico sono molto ampie e indicate per tutte le fasce di età.
Alcuni esempi più frequenti: dolori a carico dell’apparato muscolo scheletrico, emicranie, cefalee, vertigini, stati ansiosi, disturbi del sonno, stati depressivi, disturbi a carico del sistema digestivo, gravidanza, post-parto, disturbi dell’articolazione temporo mandibolare, trattamento delle cicatrici, disturbi a carico del sistema gineco urinario.

Limiti dell’osteopatia: tutte le lesioni anatomiche gravi, ma anche tutte le urgenze mediche gravi. In questi casi, non si tratta più di cercare il punto debole che ha permesso l’instaurarsi della malattia, ma di agire urgentemente.


Agopuntura e Auricoloterapia

E’ un antichissimo metodo di terapia della Medicina Tradizionale Cinese giunta ai nostri giorni dopo duemila anni di pratica clinica. L’agopuntura ripristina il corretto equilibrio psico-fisico dell’organismo riequilibrando la relazione tra mente e corpo: il disturbo o la malattia, infatti, sono generati dall’alterazione di tale complesso equilibrio e, quindi, anche dell’energia vitale. Questa energia vitale si distribuisce attraverso il nostro corpo lungo canali chiamati meridiani, sui quali sono presenti zone o punti, che stimolati con l’infissione di sottilissimi aghi influenzano il flusso energetico ripristinando l’equilibrio perduto.

Lo strumento operativo è l’ago  che lavora come elettrodo transcutaneo veicolante le informazioni elettriche.
In presenza di uno squilibrio elettrico, che costituisce la manifestazione di una patologia, l’ago riporta l’organo o funzione allo stato fisiologico di salute. Con questo sistema è possibile trattare molte patologie, ad esempio problemi di artrosi, disturbi gastrointestinali, disturbi mestruali, cefalee ed emicranie, ansia, attacchi di panico, angoscia e tante altre malattie. L’agopuntura rigenera il corpo e calma la mente, ripristina l’armonico flusso energetico nell’organismo, contribuendo a ritrovare energia e vitalità e rafforzando le difese energetiche dell’organismo.

La seduta di agopuntura, a seconda del disturbo, può durare dai 20 ai 45 minuti e generalmente si effettua una seduta a settimana;

Già dalle prime 3 sedute si evidenziano miglioramenti della situazione clinica. Per questo motivo è consigliato effettuare almeno 3 sedute);

L’ infissione dell’ago è essenzialmente indolore;

E’ associabile a qualunque terapia fisica o farmacologica.

L’agopuntura può aiutare in caso di:

– artrosi, artrite, lombalgie, sciatalgie, cervicalgie, cervicobrachialgie, epicondiliti, epitrocleiti, coxartrosi, periartriti scapolo-omerale, gonartrosi, spina calcaneare, fascite plantare, neurinoma di Morton;

Sindrome del tunnel carpale,  tendiniti;

Problemi all’apparato gastro-intestinale, reflusso gastro-esofageo, gastriti, coliti, stitichezza;

Emicranie, cefalee;

Disturbi circolatori e linfatici: insufficienza arteriosa e venosa, varici, linfedema;

Ansia, insonnia, attacchi di panico;

Disturbi del tono dell’umore;

Terapia anti-fumo;

Malattie endocrine e del metabolismo: ipo-ipertiroidismo, gotta, osteoporosi, allergie alimentari;

Malattie otorinolaringoiatriche: acufeni, vertigini, riniti, rino-sinusiti, asma allergico

Malattie dermatologiche: orticaria, eczema, acne, dermatosi, dermatiti, iperidrosi, psoriasi

Disturbi mestruali, trattamento dell’infertilità: menopausa, caldane, dismenorree, amenorree, metroraggie, cefalee da disturbi mestruali, ovaio policistico;

Malattie erpetiche, nevralgie post-erpetiche;

Neuropatia diabetica;

Nevralgia del nervo facciale e del trigemino.


Postural Yoga Pilates

Quando la Ginnastica Posturale, lo Yoga e il Pilates si uniscono…

Perchè vivere separatamente queste tre discipline? Il Postural Yoga Pilates nasce per permettere alle tre attività di potenziarsi reciprocamente creando una tecnica completa, potente e salutare. E’ la fusione della fusione della ginnastica posturale, dello Yoga e del Pilates, fusione tra antichità e modernità. Si combinano principi dello Yoga come a concentrazione mentale, l’attenzione al respiro e la consapevolezza costante del corpo, con la fluidità e la dinamicità del Pilates e i giusti allineamenti corporei che da l’educazione posturale.

a

In questo modo andiamo ad agire sul benessere degli organi interni e del sistema nervoso e sulla regolazione delle ghiandole endocrine, contribuendo così a creare le premesse per una salute psico-fisica totale. La concentrazione aumenta e si ricavano importanti benefici in caso di stress, attacchi di panico, ansia, insonnia e depressione.

OPEN DAYS

Martedì 22 e 29 Settembre ore 18,00

Giovedì 17 e 24 Settembre ore 18,30

Giovedì 1 e 29 Ottobre ore 18,30

Il martedì alle ore 18,00

Il giovedì alle ore 18,30

1 Volta a Settimana: Pacchetto trimestrale €120,00 o Mensile €50,00

2 Volte a Settimana: Pacchetto trimestrale €175,00 o Mensile €70,00

Pacchetto Ottobre-Giugno – Formula Open €450,00


€36,00 quota iscrizione annuale (valida 1/09 al 31/08)


Thai Yoga Massage

Il Thai Yoga Massage per la sua completezza integra e sviluppa le varie conoscenze della medicina tradizionale indiana (Ayurveda) e cinese. Comprende una calibrata serie di pressioni su punti e linee (canali energetici), non solo con le mani ma anche con i piedi o i gomiti, in modo dolce o energico, insieme ad un’ampia varietà di allungamenti muscolari, impastamenti dei tessuti connettivali e mobilitazioni osteoarticolari utilizzando i segmenti ossei come leve per agire sulle strutture più profonde.

Con l’estensione e la flessibilità ottenute vi è una rimozione delle rigidità, dei blocchi fisici ed energetici, si rilasciano tensioni superficiali e profonde aiutando la circolazione del sangue e linfatica e l’energia vitale a fluire liberamente. Si ottiene una correzione della postura (che diventa automaticamente più eretta), una diminuzione del mal di schiena e un miglioramento della respirazione.Nell’aspetto visivo e manuale vi sono notevoli correlazioni con lo Shiatsu e posizioni Hatha Yoga applicate, che favoriscono una sorta di stretching. Il trattamento viene adeguato ai limiti psicofisici personali dell’individuo. Per la sua globalità d’intervento sull’intero organismo, il “Thai Massage” permette di prevenire, curare e mantenere uno stato di benessere generale.


Il martedì e il sabato (su appuntamento)

OPEN DAYS

22 e 29 Settembre – su appuntamento


Postural Dance Pilates

In una parola è magia

Il Postural Dance Pilates mira attraverso specifici esercizi ad ottenere una postura corretta che preservi da problemi alla colonna. Questa attività rafforza il centro, allunga la colonna vertebrale, costruisce il tono muscolare e aumenta la consapevolezza e la flessibilità del corpo. Gli esercizi sviluppano la forza dei muscoli addominali, della schiena, dei glutei e dei posturali profondi. La disciplina si focalizza appunto sui muscoli che sostengono il sistema scheletrico. La tonicità dei muscoli inoltre migliora l’aspetto fisico. Le lezioni sono accompagnate da musica di sottofondo che aiuta il rilassamento della mente. Tutto è mirato a una buona salute generale.

il lunedì e il venerdì alle ore 18,30

il martedì e il venerdì alle ore 15,30

il martedì e il venerdì alle ore 9,30

OPEN DAYS

Lunedì 21 Settembre ore 18,30

Martedì 22 Settembre ore 9,30 e 15,30

Venerdì 25 Settembre ore 9,30; 15,30 e 18,30

Lunedì 28 Settembre ore 18,30

Martedì 29 Settembre ore 9,30 e 15,30


Pet Therapy


Il termine Pet Therapy, termine inglese che letteralmente viene tradotto con Pet, animale da compagnia, Therapy, terapia cura, venne usato per la prima volta dallo psichiatra infantile Boris Levinson che per primo negli anni 60 durante la terapia su un bimbo affetto da autismo notò come la presenza del suo cane aiutasse nel percorso terapeutico con lo stesso. Da allora molti sono stati i passi fatti, le conquiste raggiunte ed i riconoscimenti scientifici, gli stessi che hanno portato nel 2015 alla stesura ufficiale delle linee guida nazionali redatte dall’ente di referenza e il ministero della salute, con le quali vengono regolamentati gli interventi, le modalità, e la formazione degli operatori.

Gli animali trasmettono emozioni con linguaggio semplice e diretto, non sanno di medicina, non indossano un camice, stimolano al sorriso, invitano al gioco e non hanno sovrastrutture.

Non giudicano, incontrano l’uomo con genuinità, sono spontanei e privi di qualsiasi ipocrisia. È dunque la relazione cane-uomo il segreto, la “terapia”.

È dunque la relazione cane-uomo il segreto, la “terapia”.

I nostri Partner

AAA – Attività Assistita con gli Animali

L’ambito sociale è sicuramente uno dei terreni più fertili per la relazione di aiuto, le difficoltà legate a disagio sociale, handicap fisici, psichici. Nella relazione uomo animale lo stesso può assumere diverse valenze, in questo ambito la prevalente è lo stimolo alla confidenza e alla libertà di potersi esprimere in quanto l’altro non è giudicante ne esigente, il cane può essere l’intermediario perfetto, accattivante e naturale nel favorire la possibilità di esprimersi naturalmente. Si crea un vero e proprio ponte affettivo-comunicativo che consente all’utente di passare da una condizione di isolamento ad una graduale apertura. La cura e l’accudimento del cane fanno recuperare il senso di responsabilità, il senso di utilità. Il Care …aver cura di, ci riconduce ad aver cura di sé.


EAA – Educazione Assistita con gli Animali


L’educazione e l’apprendimento prevedono l’incontro tra due esseri che tracciano segni di comunicazione dando forma ad una relazione: non c’è educazione, non vi è apprendimento se non si arriva alla comunicazione. Essa è una componente fondamentale della vita umana, è qualcosa che non riguarda solo il linguaggio: è incontro è relazione. Ed ecco il perché del cane nella scuola come referente di relazione, capace di indurre un processo di cambiamento nella persona: con la sua innata capacità di dare all’uomo un amore incondizionato, a dispetto dell’apparenza, dell’età, della salute e dello stato sociale, esso diviene ottimo ”compagno con la coda” per gli alunni e un sostegno valido per gli adulti. Relazione uomo/cane, come fonte di benessere e valido aiuto per favorire l’inclusività, per attuare una vera è propria inclusione scolastica. L’animale a scuola avrà la funzione di facilitatore di incontro/relazione a più livelli, per lo studente potrà essere d’aiuto per la scoperta e la consapevolezza di se stesso, per l’aumento dell’autostima, per il superamento delle paure, per un‘apertura verso il mondo, per la relazione con ciò che lo circonda; per l’adulto, nei diversi ruoli, l’animale potrà essere porta d’accesso alla persona che, in alcuni casi, respinge l’altro, facilitatore della relazione, elemento motivante e stimolo al lavoro; per il gruppo potrà essere elemento facilitatore per entrare in relazione con la disabilità, per il raggiungimento di omogeneità sociale, per lo sviluppo dell’attenzione reciproca e della collaborazione.

TAA – Terapia Assistita con gli animali


Attraverso gli Interventi Assistiti con gli Animali, si intende influire positivamente sul benessere psico – fisico dei pazienti e delle loro famiglie. Il principale obiettivo è alleviare la sofferenza psico fisica del malato per aiutarlo ad affrontare al meglio il ricovero e le terapie. Molteplici sono i benefici provocati dal contatto e dalla relazione con l’animale, la scienza ormai riconosce, in tali interventi, diversi effetti: un buono stato di salute generale, una minore assunzione di farmaci, una buona forma fisica, la stimolazione della interazione sociale, il miglioramento delle capacità empatiche, la riduzione della paura e degli stati d’ansia, una maggiore fiducia e tranquillità, un miglioramento dell’umore e riduzione dello stato depressivo, una migliore gestione del dolore, la riduzione dell’aggressività ed effetti antistress come una minor pressione sanguigna e frequenza cardiaca, ma anche livelli di cortisolo più bassi e un aumento dei livelli di ossitocina, che a livello neurologico favorisce l’attaccamento relazionale, nonché un apprendimento più efficace.

Il Progetto


La scelta del tipo di attività da organizzare e progettare va effettuata con criterio in base alle necessità del fruitore. È un abito realizzato su misura, a seconda degli ambiti: sociale, scolastico e sanitario. Il piano verrà realizzato in base alle finalità, alla situazione in cui si andrà ad operare, sarà quindi strutturata l’equipe di lavoro. Per tutte, indistintamente, di base è previsto il coadiutore dell’animale, il responsabile delle attività, il veterinario (a tutela del benessere dell’animale stesso), per il passaggio da un piano di attività all’altra si renderà necessaria il coinvolgimento di un referente di progetto (psicoterapeuta abilitato secondo linee guida).

.

Statistiche
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: